Indice glicemico per edulcoranti

L'indice glicemico per gli edulcoranti è una funzione di tre cose:
1. La quantità di carboidrati presenti.
2. Il tipo di carboidrati presenti.
3. La presenza di altre sostanze (fibra solubile per esempio) che rallentano il metabolismo dei carboidrati.

Il glucosio ha un indice glicemico (GI) di 100 e il fruttosio è 25. Il saccarosio (zucchero ordinario) che è costituito da una combinazione di questi due ha un GI di 65.

Per maggiori informazioni sull'indice glicemico clicca qui.

La ricerca di un dolcificante a base di zucchero naturale a basso indice glicemico è in qualche modo futile in quanto tutti contengono combinazioni di zuccheri simili o simili.

Dolcificante

genere

Indice glicemico

maltodestrina zucchero 110
Maltosio zucchero 105
Destrosio zucchero 100
Glucosio zucchero 100
trealosio zucchero 70
HFC-42 Zucchero modificato 68
Saccarosio zucchero 65
Caramello Zucchero modificato 60
Sciroppo d'oro Zucchero modificato 60
Zucchero invertito Zucchero modificato 60
Raffina lo sciroppo Zucchero modificato 60
HFC-55 Zucchero modificato 58
Melassa nera Estratto di zucchero 55
Sciroppo d'acero Zucchero naturale 54
Miele Zucchero naturale 50
Sciroppo di sorgo Zucchero naturale 50
Lattosio zucchero 45
Succo di canna Estratto di zucchero 43
Sciroppo di malto d'orzo Zucchero modificato 42
HSH Alcool di zucchero 35
Zucchero di palma da cocco Zucchero naturale 35
maltitolo Alcool di zucchero 35
HFC-90 Zucchero modificato 31
Sciroppo di riso integrale Zucchero modificato 25
Fruttosio zucchero 25
galattosio zucchero 25
Sciroppo di agave Zucchero modificato 15
xilitolo Alcool di zucchero 12
glicerina Alcool di zucchero 5
sorbitolo Alcool di zucchero 4
lactitolo Alcool di zucchero 3
isomalto Alcool di zucchero 2
mannitolo Alcool di zucchero 2
Eritritolo Alcool di zucchero 1
Yacon Sciroppo Dolcificante naturale 1
oligofruttosio Fibra di zucchero 1
inulina Fibra di zucchero 1
brazzeina Dolcificante naturale 0
Curculin Dolcificante naturale 0
La glicirrizina Dolcificante naturale 0
Luo Han Guo Dolcificante naturale 0
miracolina Dolcificante naturale 0
monellina Dolcificante naturale 0
Pentadin Dolcificante naturale 0
Stevia Dolcificante naturale 0
taumatina Dolcificante naturale 0
Acesulfame K Dolcificante artificiale 0
ALITAME Dolcificante artificiale 0
aspartame Dolcificante artificiale 0
ciclammato Dolcificante artificiale 0
neotame Dolcificante artificiale 0
Saccarina Dolcificante artificiale 0
sucralosio Dolcificante artificiale 0

L'Università di Sydney pubblica un database ricercabile contenente i risultati dei test glicemici.

Sebbene il fruttosio abbia un GI piuttosto basso, ha altri effetti dannosi e deve essere considerato pericoloso da prendere in grandi quantità. Lo sciroppo di agave ha un IG basso perché è principalmente fruttosio. Agave è stato revocato dalla lista e bandito dal Glycemic Research Institute di Washington DC perché gravi effetti collaterali sono stati osservati negli studi clinici.

Lo zucchero di palma da cocco contiene principalmente saccarosio e ci si aspetterebbe un GI di circa 65. Tuttavia ha un buon punteggio nell'indice glicemico per la lista dei dolcificanti. I test hanno indicato un GI di circa 35. Ciò può essere in parte dovuto ad altre sostanze in esso come la fibra solubile. Tuttavia, il test è stato molto limitato. Più test potrebbero produrre un GI più alto.

Yacon Syrup, ha ottenuto il punteggio migliore nell'Indice Glycemic per gli edulcoranti a base di zucchero. Deriva la sua dolcezza da frutto-oligosaccaridi, un tipo di zucchero con un GI molto basso. È probabilmente l'unico dolcificante veramente crudo, organico, naturale, ipocalorico e a basso contenuto glicemico disponibile.

Gli alcoli di zucchero tendono ad avere valori glicemici molto bassi. In particolare l'eritritolo ha un GI di solo 1 ed è un dolcificante a basso contenuto calorico sicuro che si trova naturalmente in alcuni frutti e funghi. Anche se molti altri alcoli hanno un IG basso possono avere effetti collaterali come crampi addominali se assunti anche in quantità moderate.

Sia i dolcificanti naturali a zero calorie come la Stevia, sia quelli artificiali come la saccarina non hanno indice glicemico. Non aumentano affatto i livelli di zucchero nel sangue. Questo fa sorgere un altro problema: il corpo umano è programmato per reagire al gusto delle cose dolci.

Gli studi hanno dimostrato che l'insulina viene secreta dal pancreas subito dopo che il sapore dolce si avverte sulla lingua, indipendentemente dal fatto che la sostanza contenga o meno calorie. Il corpo è ingannato dal dolcificante a zero calorie. Si aspetta che il glucosio colpisca il flusso sanguigno e non ne assuma nessuno. Questo potrebbe causare un aumento dell'appetito subito dopo.

Alcuni studi hanno indicato che gli edulcoranti a zero calorie non aiutano a ridurre il peso e questo può spiegare il motivo. Tuttavia questo non tiene conto di diversi aspetti utili degli edulcoranti a zero calorie:

1. Non causano un picco di zucchero nel sangue e questo da solo è benefico per la salute.
2. Sono adatti per i diabetici che altrimenti avrebbero una scelta limitata di cose dolci.
3. Sono innocui per i denti.
4. A parità di condizioni non contengono calorie e dovrebbero essere di aiuto in un programma di dieta.

Forse il miglior uso degli edulcoranti a zero calorie sarebbe quello di ridurre gli zuccheri nei cibi e nelle bevande, non eliminarli. Supponi che una persona beva una bottiglia di coca cola ogni giorno. Questo contiene circa 12,5 cucchiai di zucchero e 200 calorie. Se bevevano una cola di zucchero ridotta preparata con mezza stevia o saccarina, dimezzavano la quantità di zucchero, pur continuando a ricevere un aumento di glucosio. Infatti l'abbassamento dell'intensità dello zucchero potrebbe fornire un apporto più stabile di glucosio al flusso sanguigno e ridurre drasticamente o eliminare il carico di insulina.

Ritorno dall'indice glicemico per edulcoranti alla home page


Recenti documenti: