Il caffè può aumentare il metabolismo e aiutarti a bruciare i grassi?

Il caffè contiene caffeina, che è la sostanza psicoattiva più consumata al mondo.

Oggi la caffeina è inclusa nella maggior parte degli integratori brucia-grassi commerciali - e per una buona ragione.

Inoltre, è una delle poche sostanze note per aiutare a mobilizzare i grassi dai tessuti grassi e ad aumentare il metabolismo.

Ma il caffè ti aiuta davvero a perdere peso? Questo articolo esamina attentamente le prove.

Il metabolismo del caffè aumenta

Molte sostanze biologicamente attive trovate nei chicchi di caffè trovano la loro strada nella bevanda finale.

Molti di loro possono influenzare il metabolismo:

  • Caffeina: lo stimolante principale nel caffè.
  • Teobromina: lo stimolante principale nel cacao; trovato anche in quantità minori nel caffè (1).
  • Teofillina: un altro stimolante trovato sia nel cacao che nel caffè; è stato usato per trattare l'asma (2).
  • Acido clorogenico: uno dei principali composti biologicamente attivi nel caffè; può aiutare a rallentare l'assorbimento dei carboidrati (3).

Il più importante di questi è la caffeina, che è molto potente ed è stata studiata a fondo.

La caffeina agisce bloccando un neurotrasmettitore inibitorio chiamato adenosina (4, 5).

Bloccando l'adenosina, la caffeina aumenta il licenziamento dei neuroni e il rilascio di neurotrasmettitori come la dopamina e la norepinefrina. Questo, a sua volta, ti fa sentire più energico e sveglio.

In questo modo, il caffè ti aiuta a rimanere attivo quando altrimenti ti sentiresti stanco. In effetti, può migliorare la performance fisica dell'11-12%, in media (6, 7).

Il caffè di sintesi contiene un numero di stimolanti, soprattutto la caffeina. La caffeina non solo aumenta il tasso metabolico, ma ti rende anche più vigile.

La caffeina stimola il sistema nervoso, che invia segnali diretti alle cellule adipose, dicendo loro di scomporre il grasso (8).

Lo fa aumentando i livelli ematici dell'ormone epinefrina (9, 10).

L'epinefrina, nota anche come adrenalina, viaggia attraverso il sangue verso i tessuti grassi, segnalandoli per abbattere i grassi e rilasciarli nel sangue.

Naturalmente, il rilascio di acidi grassi nel sangue non aiuta a perdere grasso a meno che non si stiano bruciando più calorie di quelle che si consumano attraverso la dieta. Questa condizione è nota come bilancio energetico negativo.

È possibile raggiungere un bilancio energetico negativo mangiando di meno o esercitando di più. Un'altra strategia complementare consiste nel prendere integratori brucia grassi come la caffeina.

La caffeina può anche accelerare il metabolismo, come discusso nel prossimo capitolo.

Riassunto Aumentando i livelli ematici di adrenalina (adrenalina), la caffeina promuove il rilascio di acidi grassi dal tessuto grasso.

La velocità con cui si bruciano calorie a riposo si chiama tasso metabolico a riposo (RMR).

Più alto è il tuo metabolismo, più è facile perdere peso e più puoi mangiare senza ingrassare.

Gli studi dimostrano che la caffeina può aumentare l'RMR del 3-11%, con dosi più grandi che hanno un effetto maggiore (11, 12).

È interessante notare che la maggior parte del metabolismo è causato da un aumento della combustione dei grassi (13).

Sfortunatamente, l'effetto è meno pronunciato in coloro che sono obesi.

Uno studio ha mostrato che la caffeina aumentava il consumo di grassi fino al 29% nelle persone magre, mentre l'aumento era solo del 10% circa nei soggetti obesi (14).

Anche l'effetto sembra diminuire con l'età ed è maggiore negli individui più giovani (15).

Per ulteriori strategie di bruciare i grassi, consulta questo articolo su 10 semplici modi per aumentare il metabolismo.

Sommario La caffeina aumenta il tasso metabolico a riposo, il che significa che aumenta il numero di calorie bruciate a riposo.

C'è un avvertimento importante: le persone diventano tolleranti agli effetti della caffeina nel tempo (16).

A breve termine, la caffeina può aumentare il metabolismo e aumentare la combustione dei grassi, ma dopo un po 'le persone diventano tolleranti agli effetti e smettono di funzionare.

Ma anche se il caffè non ti fa spendere più calorie a lungo termine, c'è ancora la possibilità che attenui l'appetito e ti aiuti a mangiare di meno.

In uno studio, la caffeina ha avuto un effetto di riduzione dell'appetito negli uomini, ma non nelle donne, facendole mangiare meno a un pasto dopo il consumo di caffeina. Tuttavia, un altro studio non ha mostrato alcun effetto per gli uomini (17, 18).

Se il caffè o la caffeina possono aiutarti a perdere peso a lungo termine può dipendere dall'individuo. A questo punto, non ci sono prove di tali effetti a lungo termine.

Riassunto Le persone possono sviluppare una tolleranza agli effetti della caffeina. Per questo motivo, bere caffè o altre bevande contenenti caffeina può essere una strategia di perdita di peso inefficace a lungo termine.

Anche se la caffeina può aumentare il metabolismo a breve termine, questo effetto è diminuito nei bevitori di caffè a lungo termine a causa della tolleranza.

Se sei interessato principalmente al caffè per il gusto della perdita di grasso, potrebbe essere meglio ciclare le tue abitudini di consumo di caffè per evitare un accumulo di tolleranza. Forse i cicli di due settimane in poi, due settimane di riposo sono i migliori.

Naturalmente, ci sono molti altri ottimi motivi per bere il caffè, compreso il fatto che il caffè è una delle maggiori fonti di antiossidanti nella dieta occidentale.


Recenti documenti: