Raccomandazioni dietetiche per il diabete gestazionale

Il diabete diagnosticato durante la gravidanza è chiamato diabete gestazionale. Il diabete gestazionale si verifica in circa il 7% di tutte le gravidanze. Solitamente si verifica nella seconda metà della gravidanza e scompare non appena il bambino nasce. Tuttavia, se il diabete gestazionale non viene trattato, potrebbero verificarsi complicazioni.

Il primo passo nel trattamento del diabete gestazionale è quello di modificare la dieta per mantenere il livello di zucchero nel sangue nel range normale, pur continuando a seguire una dieta sana. La maggior parte delle donne con zucchero nel sangue ben controllato fornisce bambini sani senza complicazioni.

Un modo per mantenere i livelli di zucchero nel sangue nel range normale è monitorare la quantità di carboidrati nella dieta. Gli alimenti a base di carboidrati si digeriscono e si trasformano in glucosio ematico (un tipo di zucchero). Il glucosio nel sangue è necessario perché è il carburante per il tuo corpo e il nutrimento che il bambino riceve da te. Tuttavia, è importante che i livelli di glucosio rimangano all'interno dell'obiettivo.

Carboidrati negli alimenti

I carboidrati si trovano nei seguenti alimenti:

  • Latte e yogurt
  • Frutta e succhi
  • Riso, cereali, cereali e pasta
  • Pane, tortilla, cracker, bagel e panini
  • Fagioli secchi, piselli spezzati e lenticchie
  • Patate, mais, patate dolci, piselli e zucca invernale

Anche dolci e dessert, come zucchero, miele, sciroppi, pasticcini, biscotti, soda e caramelle hanno in genere grandi quantità di carboidrati.

I carboidrati negli alimenti sono misurati in unità chiamate grammi. Puoi contare quanti carboidrati sono presenti negli alimenti leggendo etichette alimentari e imparando le liste di scambio. Le due informazioni più importanti sulle etichette degli alimenti per una dieta controllata da carboidrati sono le dimensioni e i grammi di carboidrati totali in ogni porzione.

Raccomandazioni dietetiche

È importante incontrare un dietologo registrato per valutare la propria dieta. Il dietologo calcolerà la quantità di carboidrati necessaria ai pasti e agli spuntini. Ti verrà anche insegnato come contare i carboidrati.

Le seguenti sono raccomandazioni dietetiche che ti aiuteranno a mantenere livelli di zucchero nel sangue sicuri:

Distribuisci i tuoi cibi tra tre pasti e due o tre spuntini al giorno

Mangiare troppo in una volta può far alzare troppo il livello di zucchero nel sangue. È molto importante non saltare i pasti. Durante la gravidanza, hai aumentato i bisogni nutrizionali e il tuo bambino ha bisogno di una nutrizione equilibrata.

Mangiate porzioni ragionevoli di amido

I cibi amidacei si trasformano in glucosio, quindi è importante non essere eccessivi. Tuttavia, l'amido dovrebbe essere incluso in ogni pasto. Una porzione ragionevole è di circa una tazza di amido totale per pasto o due pezzi di pane.

Bevi una tazza di latte alla volta

Il latte è un alimento sano e una fonte importante di calcio. Tuttavia, il latte è una forma liquida di carboidrati e bere troppo in una volta può aumentare la glicemia.

Limitare le porzioni di frutta

La frutta è un alimento sano, ma è ricca di zuccheri naturali. Puoi mangiare da una a tre porzioni di frutta al giorno, ma mangi solo una alla volta. Una porzione di frutta è o un frutto molto piccolo, metà di un grande frutto, o circa mezzo bicchiere di frutta mista. Non mangiare frutta sciroppata.

La colazione conta

La glicemia può essere difficile da controllare al mattino a causa delle normali fluttuazioni dei livelli ormonali.

Cereali raffinati, frutta e persino latte potrebbero non essere ben tollerati durante la tua colazione. Se il livello di zucchero nel sangue post-colazione aumenta troppo dopo aver mangiato questi cibi, non dovresti mangiarli per la tua colazione. Una colazione a base di amido e proteine ​​è generalmente tollerata al meglio.

Evita il succo di frutta

Servono diversi frutti per fare un bicchiere di succo. Il succo è una fonte concentrata di carboidrati. Perché è liquido, il succo può aumentare rapidamente la glicemia.

Limitare strettamente dolci e dessert

Torte, biscotti, caramelle e pasticcini tendono ad avere quantità eccessive di carboidrati. Questi alimenti contengono spesso grandi quantità di grassi e offrono pochissimo in termini di nutrizione. Inoltre, evitare tutte le bibite gassate e le bevande zuccherate.

Stai lontano dagli zuccheri aggiunti

Non aggiungere zucchero, miele o sciroppo ai tuoi cibi.

Utilizzare dolcificanti artificiali invece di zuccheri aggiunti

I seguenti edulcoranti sono stati approvati come sicuri da mangiare durante la gravidanza:

  • Aspartame, che include Equal, NutraSweet, Natra Taste
  • Acesulfame K, che include Sunett
  • Il sucralosio, che include Splenda

Quando un prodotto dice che è "senza zucchero", dai un'occhiata più da vicino

I prodotti contenenti zucchero-alcoli sono spesso etichettati come "senza zucchero", ma possono comunque contenere quantità significative di carboidrati totali. Guarda l'etichetta del cibo per vedere i grammi di carboidrati totali contenuti.

Gli alcoli di zucchero possono avere un effetto lassativo o causare gas e gonfiore. I seguenti sono esempi di zucchero-alcoli:

  • mannitolo
  • maltitolo
  • Sorbital
  • xilitolo
  • isomalto
  • Idrolizzato di amido idrogenato

Alcuni prodotti etichettati come "senza zucchero" sono infatti senza carboidrati e non influenzeranno il livello di zucchero nel sangue, comprese le bibite dietetiche e la gelatina senza zucchero.

Conserva i registri alimentari

Assicurati di registrare tutti gli alimenti e la quantità che mangi ogni giorno, il che ti aiuterà a monitorare l'assunzione di carboidrati. Inoltre, usare misurini per la precisione quando possibile.

Revisionato da specialisti sanitari presso il Centro medico UCSF.

Queste informazioni sono solo a scopo didattico e non intendono sostituire il parere del proprio medico o del fornitore di assistenza sanitaria. Ti invitiamo a discutere con il tuo medico tutte le domande o le preoccupazioni che potresti avere.


Recenti documenti: